Perchè fare il volontario

Perché fare il Volontario? Nella Vita compriamo tutto, perché tutto ha un costo, ma non possiamo comprare l’amore e l’affetto delle persone

volontari-300x300Il Volontario ha davanti a se una “persona” con i suoi pregi ed i suoi difetti, i suoi punti di forza ed i suoi punti di debolezza, le sue paure, le sue incertezze e le sue sicurezze, non deve discriminare, non deve giudicare.
Non possiamo sapere se la Vita riserverà anche a noi il bisogno dell’aiuto altrui, del “dono” da parte di qualcuno, speriamo mai, ma nel peggiore dei casi vorremmo che qualcuno sia pronto ad aiutarci.
Quando abbiamo la forza e la salute di “donare” è  importante farlo.

Nella vita è giusto divertirsi, andare a giro, ballare, andare in palestra, fare viaggi, avere degli hobby, per fare tutto ciò o abbiamo un lavoro che ci fa guadagnare i soldi o siamo ricchi di famiglia. In questo Mondo tutto ha un costo, ci vogliono i soldi per mangiare, per vestirsi e per divertirsi.

C’è una cosa però che non si può comprare, l’amore e l’affetto delle persone. Non è che chi è volontario è bravo, bello e buono e chi non lo è cattivo e brutto. Ognuno di noi fa ciò che si sente nella Vita, con rispetto per gli altri.

Un giro al Meyer di Firenze però ci farebbe capire molte cose, quei bambini pelati, malati di tumore.  Daremo sicuramente molto più valore a ciò che abbiamo e a ciò che siamo e non per dire “loro stanno male, poverini ed io sto bene” ma per dare e regalare un sorriso e riceverne 100 di sorrisi.

 Alessio Gronchi

I commenti sono chiusi.